Finestre

Haus Erdas - Società Cooperativa Sociale ONLUS

Via Sardegna 15, 09170, Oristano (OR)

Tel: 3338243430 | Partita IVA: 01201760954

|

Created by Christian Pircher

Finestre in Legno o legno-alluminio

 

 

ll legno è un ottimo isolante termico e acustico ed è da sempre utilizzato per costruire e realizzare serramenti. La sua bellezza estetica dipende dalla qualità del legno utilizzato che può variare notevolmente e incidere in modo determinante nel prezzo di una finestra, da un’essenza all’altra e dalle varie finiture.

Gli infissi in legno possono essere verniciati con tecniche differenti tra loro: laccature colorate coprenti, laccature a poro aperto che lasciano intravedere la venatura sottostante oppure per mantenere l’aspetto naturale del legno vengono applicate generalmente vernici trasparenti.

Le finestre in legno sono molto resistenti e pregiate, tuttavia se non sottoposte a trattamenti e cicli di verniciatura speciali e di alta qualità hanno bisogno di cura e manutenzione a seconda dell’esposizione al sole e alle intemperie a cui sono sottoposte e devono essere quindi trattate e riverniciate ogni pochi anni.

 

Il legno si rovina?

 

Possiamo dire che il legno non è più quello di una volta. L ‘evoluzione ha portato infatti all’uso di legno lamellare, essiccato artificialmente, che non si deforma e non si “imbarca” nel tempo. Le particolari geometrie dei profili per serramenti sono studiate per evitare i ristagni di umidità e le nuove vernici a base acqua, se di qualità, possono arrivare tranquillamente a durare 15 anni senza particolare manutenzione.

 

Il legno si “muove” troppo?

 

L ‘uso di tecniche lamellari e multistrato consente di realizzare manufatti estremamente stabili, a volte con dilatazioni inferiori al PVC o all’alluminio.

 

Il legno è troppo caro?

 

Convinzione comune fra la gente e non veritiera. A parità di sezioni, di vetratura, di accessori e di prestazioni tecniche, un ottimo serramento in legno costa più o meno lo stesso prezzo di un ottimo serramento in PVC.

 

Il legno isola di più?

 

A parità di spessore, le migliori prestazioni di trasmittanza termica e quindi di isolamento si hanno: 1° con PVC multicamera, 2° con legno “tenero”, 3° con legno “duro”, 4° con alluminio a taglio termico, 5° con alluminio senza taglio termico.

 

Il legno non resiste alla pioggia?

 

Un manufatto in legno di qualità, realizzato con le tecniche e i protettivi idonei, non ha nessun problema di esposizione alla pioggia e/o all’umidità. L’agente che più mette alla prova il legno è piuttosto il sole, ma oggi esistono in commercio ottimi prodotti a base d’acqua capaci di garantirne la durata e la manutenzione.

 

La finestra ideale è in legno-alluminio?

 

Il sistema legno-alluminio deve comunque essere realizzato da aziende specializzate e con esperienza nel settore, mai artigianalmente, per la sicurezza del risultato finale. L’uso di materiali diversi e accoppiati, come appunto legno + alluminio oppure PVC + alluminio, o ultimamente PVC + legno. Ecco che allora il matrimonio, per esempio, tra un materiale bello e caldo come il legno all’interno e un alluminio di grande durabilità all’esterno, può portare al risultato massimo raggiungibile in termini di estetica, funzionalità e durata negli anni.

 

Finestre in PVC o PVC-alluminio

 

 

l PVC o polivinile di cloruro, è un polimero termoplastico che riscaldato a una temperatura di circa 200° diventa viscoso e viene estruso in differenti profili che una volta raffreddati saranno tagliati e saldati tra loro per produrre finestre e porte dalle elevatissime prestazioni isolanti e dalla grande resa estetica.

Il PVC è un ottimo isolante termico e acustico, ed è resistente alle intemperie. La conducibilità termica molto bassa assicura un totale isolamento dal gelo, dalla neve, dall’acqua e dal vento. Il PVC è inoltre una vera e propria barriera agli attacchi della salsedine (che invece attacca e danneggia gli infissi in alluminio) e degli agenti atmosferici (piogge acide, inquinamento).

I serramenti in PVC non hanno bisogno di nessuna manutenzione nel tempo, hanno costi vantaggiosi e la pulizia può essere effettuata facilmente con detergenti neutri o soluzioni acquose.

 

Il PVC si indurisce nel tempo?

 

I serramenti in PVC si costruiscono, in Europa, da più di 35 anni e le aziende leader nella produzione dei profili per serramenti, principalmente tedesche, sono sempre all’avanguardia nella ricerca e nei test di affidabilità del prodotto. Se non fosse stato così non si spiega il successo che in questi ultimi anni il PVC ha avuto nel mercato europeo e italiano.

 

Il PVC è più “ecologico” del legno?

 

La maggioranza dei serramenti in legno è realizzata con materiale proveniente da foreste certificate. Il PVC è comunque un derivato del petrolio.

 

Il PVC in casa ha esalazioni nocive?

 

Una volta posizionato in casa non presenta alcun rischio se non quello degli altri oggetti domestici in plastica di cui siamo circondati.

 

Il migliore materiale di tutti è l’alluminio?

 

A livello di trasmittanza termica l’alluminio, essendo un eccellente conduttore, è il peggiore dei materiali per quanto riguarda l’isolamento dal caldo e dal freddo. Solo in composizione stratificata a “taglio termico”, quindi con l’interposizione interna di un altro materiale isolante, diventa più performante, a scapito di costi elevati.

 

Il PVC isola di più?

 

A parità di spessore, le migliori prestazioni di trasmittanza termica e quindi di isolamento si hanno: 1° con PVC multicamera, 2° con legno “tenero”, 3° con legno “duro”, 4° con alluminio a taglio termico, 5° con alluminio senza taglio termico.

 

Il PVC è riciclabile?

 

Tutti i materiali alla fine del loro ciclo vitale, stimato in circa 30/40 anni possono, con adeguate tecnologie, essere riciclati e recuperati per altre applicazioni.

 

Le finestre in PVC non hanno bisogno di manutenzione?

 

Un minimo di manutenzione è indispensabile per tutti i beni durevoli che ci circondano, per garantirne la funzionalità e le prestazioni nel tempo. Come facciamo manutenzione all’automobile, alla caldaia, al condizionatore, alla bicicletta, alla casetta in giardino, così dovremmo avere un minimo di attenzione e cura per i nostri serramenti, per altro con costi bassissimi. Comunque qualsiasi produttore in Europa di serramenti in PVC non va oltre i 15 anni di garanzia sul suo prodotto, del resto come con le migliori vernici all’acqua per legno menzionate all’inizio.